Blog - Chiesa Evangelica Battista di Civitavecchia

associazione culturale
Centro di Gravità
&
Bookmark and Share
Vai ai contenuti

Fede e conoscenza

L’altro giorno ero in una caffetteria in montagna, seduto vicino al bancone quando entrò un ragazzo sui ventˊanni che indossava una maglietta con dei disegni e aveva una lunga coda di cavallo. Potei orecchiare la sua conversazione con la barista. Venne fuori che lei frequentava una università Cristiana e lui chiaramente non approvava. “Includono religione in tutte le materie” –domandò – “Anche nelle materie scientifiche? E come è possibile che funzioni?”
| 4/2/2018

L'inferno, esiste ancora?

Nell’udienza papale di mercoledì 28 luglio 1999, l’allora papa Giovanni Paolo II (ora San Giovanni Paolo II) parlò dell’inferno. Ricordo le polemiche che le sue parole causarono. I mezzi di comunicazione, così affezionati al sensazionalismo – perfino quelli specializzati in temi religiosi – annunciarono ai quattro venti titoli come: “L’inferno non esiste e, se esiste, è vuoto!”. Parliamo di ormai 15 anni fa; lo ricordo bene perché allora ero Rettore del Seminario Teologico Battista Internazionale di Cali, Colombia (oggi Fondazione Battista Internazionale) e gli studenti, avidi di polemiche, fecero della notizia il tema di discussione obbligata in ogni classe.
Harold Segura C. | 20/3/2017

Etsi Deus non daretur: Vivere come se Dio non esistesse

L’espressione viene attribuita al teologo e pastore, Dietrich Bonhoeffer (1906-1945). Tuttavia, il vero autore è il giurista, scrittore, poeta e teologo olandese, Hugo Grozio, che la avrebbe pronunciata tre secoli prima. Ovviamente, Bonhoeffer la riprende e la contestualizza dal punto di vista della realtà della sua prigionia: nella cella numero 92, di due metri quadrati per tre, nel carcere di Tegel a Berlino, Germania.
Alexander Cabezas | 10/10/2016
Torna ai contenuti